Raat

Villaggio nel com. di Stadel (ZH); (1275: in villa Rode). Composto dai due nuclei di Oberraat e Unterraat, è situato in una valle priva di corsi d'acqua a nord dello Stadlerberg. Zivilgemeinde autonoma (fino al 1906), costituì poi una Zivilgemeinde con Windlach (1906-2009). Fino al 1840 R. fece parte del com. di Stadel, dal 1840 al 1906 formò con Schüpfheim il com. di R.-Schüpfheim e in seguito fu di nuovo aggregato a Stadel. Pop: 2 fuochi nel 1467, 110 ab. nel 1634, 219 nel 1836; (ex com. di R.-Schüpfheim) 384 ab. nel 1850, 235 nel 1900; (villaggio di R.) 146 ab. nel 1970, 132 nel 2000. Parte della contea di Kyburg, nel 1424 R. passò a Zurigo e in seguito fu assegnato al baliaggio del Neuamt. All'inizio del XIV sec. la bassa giustizia su Unterraat era esercitata dai principi vescovi di Costanza; nel XV sec. passò alla città di Zurigo. R. fa da sempre capo al com. parrocchiale di Stadel. Nel 1601 il Consiglio di Zurigo emanò un decreto volto a limitare l'accesso alla cittadinanza dei com. di Unterraat e Schüpfheim. Nel 1754, nel quadro di una procedura di appuramento dei debiti, tutti gli ab. di R. dichiararono fallimento, ma poterono rimanere nel villaggio.


Fonti
FDS ZH, I/2, 327-331
Bibliografia
– H. Guggenbühl, Stadel, 1994
– T. Weibel, Historische Kurzbeschreibungen der Siedlungen im Neuamt, 1995, 43-45

Autrice/Autore: Martin Illi / cne