• <b>Jean-Paul Marat</b><br>Frontespizio di una delle principali pubblicazioni scientifiche (1780) di Marat, all'epoca medico delle guardie del corpo del conte di Artois, fratello di Luigi XVI (Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel).

No 1

Marat, Jean-Paul

nascita 24.5.1743 Boudry, morte 13.7.1793 Parigi, rif., cittadino franc. Figlio di Jean Mara (Juan Salvador Mara), disegnatore di indiane, sardo di origine spagnola, e di Louise Cabrol, di Ginevra. Celibe (non sposato ufficialmente con Simone Evrard, nota come la "vedova M."). La fam. si stabilì nel 1754 a Neuchâtel, dove suo padre divenne precettore. Frequentò il collegio cittadino, seguendo le lezioni di Jean-Elie Bertrand (cofondatore nel 1769 della Société typographique). Nel 1760 ca. lasciò Neuchâtel per recarsi a Bordeaux, Parigi e infine a Londra (1765), dove iniziò una carriera medica (dottore in medicina a Edimburgo nel 1775), letteraria e scientifica che lo portò ad aderire alla Rivoluzione franc. Tornato a Parigi verso il 1776, ebbe un ruolo di primo piano durante la Rivoluzione, fino al suo assassinio per mano di Charlotte Corday. Giacobino, fu redattore di L'Ami du peuple (1789-92) e deputato alla Convenzione nazionale, dove votò per l'esecuzione di Luigi XVI. Sembra che M., che tornò a Neuchâtel solo per brevi soggiorni, nutrisse un certo risentimento verso la sua regione di origine a causa degli anni "oscuri" che vi trascorse.

<b>Jean-Paul Marat</b><br>Frontespizio di una delle principali pubblicazioni scientifiche (1780) di Marat, all'epoca medico delle guardie del corpo del conte di Artois, fratello di Luigi XVI (Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel).<BR/>
Frontespizio di una delle principali pubblicazioni scientifiche (1780) di Marat, all'epoca medico delle guardie del corpo del conte di Artois, fratello di Luigi XVI (Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel).
(...)


Bibliografia
– O. Coquard, J.-P. Marat, 1993
Biogr.NE, 1, 163-168

Autrice/Autore: René Sigrist / gbp