• <b>Jean-Nicolas-Sébastien Allamand</b><br>Ritratto del fisico inciso da  Christian Prestel (Musée historique de Lausanne).

No 5

Allamand, Jean-Nicolas-Sébastien

nascita 18.9.1713 Losanna,morte 2.3.1787 Leida, rif., di Rougemont. Figlio di Thomas, professore al collegio di Losanna, e di Anne-Gabrielle Marchandon des Marets. Fratello di François-Louis ( -> 3). ∞ Magdalena Crommelin. Studiò teol. a Losanna e nel 1736 venne consacrato pastore. Lavorò come precettore a Leida; nel 1740 si iscrisse alla locale Univ.; fu allievo del fisico sperimentale Willem Jacob s'Gravesande, di cui divenne l'assistente e in seguito il più stretto collaboratore; dopo il 1742 ne pubblicò gli scritti inediti. Professore di matematica e filosofia (1749-84) e rettore dell'Univ. di Leida (1759), vi insegnò soprattutto zoologia, creando il primo laboratorio di scienze naturali della città. Fisico di chiara fama, appassionato di scienze naturali, fu autore di numerosi contributi scientifici; tra il 1766 e il 1770 curò un'edizione critica delle opere di Georges-Louis-Leclerc Buffon.

<b>Jean-Nicolas-Sébastien Allamand</b><br>Ritratto del fisico inciso da  Christian Prestel (Musée historique de Lausanne).<BR/>
Ritratto del fisico inciso da Christian Prestel (Musée historique de Lausanne).
(...)


Bibliografia
Niew Nederlandsch Biografisch Woordenboek, 1, 1911, 75-78
– P.-E. Pilet, Naturalistes et biologistes à Lausanne, 1991, 32-34

Autrice/Autore: Paul-Emile Pilet / gbe