19/09/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Münchringen

Ex comune BE, distretto Fraubrunnen, circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland, dal 2014 parte del comune di Jegenstorf; (1261-63: Munderchingen). Situato nella valle della Urtenen, comprende il villaggio omonimo e la frazione di Holzmühle. Pop: 78 ab. nel 1764, 266 nel 1850, 198 nel 1900, 232 nel 1950, 533 nel 2000. Gruppi di tumuli hallstattiani sono stati rinvenuti in località Hursch/Waldäcker. M. e la frazione di Holzmühle, menz. la prima volta nel 1271, erano insediamenti autonomi in cui si praticava l'avvicendamento delle colture. Nel XIII sec. i von Kyburg possedevano terreni in entrambe le località, che facevano parte della bassa giustizia di Alchenflüh, un tempo appartenente ai von Kyburg; dal 1518 furono invece amministrate, per loro esplicita volontà, da Kernenried, giurisdizione dell'ospedale di Berna. Dallo stesso anno, per l'alta giustizia M. dipese dalla giurisdizione di Zollikofen. Dal 1803 il villaggio fa parte del distr. di Fraubrunnen. Nel 1844-45 Holzmühle venne unito al com. di M. Sul piano ecclesiastico sia M. sia Holzmühle hanno sempre fatto capo alla comunità di Jegenstorf. Per combattere le inondazioni provocate dall'Urtenenbach, il com. ne abbassò ripetutamente il corso e, nel 1944-46, eseguì un'opera di canalizzazione. L'autostrada, che si snoda lungo i vecchi confini com., ha favorito uno sviluppo demografico e la costruzione di nuovi quartieri nelle zone periferiche. All'inizio del XXI sec. M. era un villaggio-dormitorio che offriva posti di lavoro nell'agricoltura e nel piccolo commercio. Nel 2000 oltre quattro quinti della pop. erano pendolari in uscita, soprattutto nella regione e nella città di Berna.


Bibliografia
– M. Flückiger, Das Plateau von Rapperswil, 1971
– R. Buser, Bauinventar der Gemeinde Münchringen, 2002

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ddo