13/01/2012 | segnalazione | PDF | stampare | 

Quattro Cantoni (capitolo)

Con questa espressione, in uso almeno dalla fine del XV sec., si designa il decanato di Lucerna (attestato dal 1168), uno dei sette decanati dell'arcidiaconato di Argovia nella diocesi di Costanza. Gli statuti più antichi risalgono al 1412. Il capitolo dei Quattro Cant. comprendeva i cinque sestariati di Lucerna (villaggi sulle rive del lago e della Reuss, nell'Entlebuch fino a Malters e a nord l'enclave di Beromünster), Uri (senza Orsera), Svitto (Svitto interno), Obvaldo e Nidvaldo (senza Engelberg). Annoverava 26 parrocchie nel 1275 e 58 nel 1808. Il decano veniva nominato dai canonici, che lo sceglievano a turno in uno dei sestariati; gli altri sestariati designavano ciascuno un responsabile della suddivisione detto sextar. L'assemblea capitolare si riuniva a scadenze regolari a Lucerna. La ripartizione delle parrocchie dei cant. della Svizzera centrale tra le diocesi di Coira e di Basilea (1820) determinò di fatto la fine del capitolo dei Quattro Cant., sciolto formalmente nel 1847.


Bibliografia
– J. Schneller, «Das ehemalige Lucerner- oder Vierwaldstätter-Capitel und seine ältern Briefschaften», in Gfr., 24, 1869, 1-102
HS, I/2, 194-198

Autrice/Autore: Hans Stadler / rza