26/04/2012 | segnalazione | PDF | stampare | 

UNESCO

Concepita come strumento per salvaguardare la pace attraverso la solidarietà intellettuale e morale, l'UNESCO, Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, fu istituita sotto l'egida dell'ONU il 16.11.1945 a Londra. Formata da 30 Paesi nel 1946, nel 2011 contava 195 Stati membri e otto membri associati. La Svizzera vi aderì il 28.1.1949 e dispone di una delegazione permanente presso la sede di Parigi. Fu rappresentata sette volte nel consiglio esecutivo, in particolare con Jean Piaget e Jeanne Hersch. L'Ufficio intern. dell'educazione, fondato a Ginevra nel 1925, fu integrato nell'UNESCO nel 1969. In ogni Stato membro vi è una commissione nazionale, organo di collegamento con l'UNESCO e tra le autorità e i gruppi d'interesse nazionali nei settori di competenza dell'org. La commissione sviz. per l'UNESCO, creata nel 1949, ebbe come primo pres. Jean Piaget. Gli succedettero Pierre Bourgeois (1953-57), Ernst Boerlin (1958-68), Georges-André Chevallaz (1969-70), Charles Frédéric Ducommun (1971-75), Felix Schnyder (1976-80), Ernesto Thalmann (1981-84), Edgar Tripet (1985-92), Doris Morf (1993-96) e Francesca Gemnetti (1997-2011). Commissione fed. extraparlamentare, nel 2012 contava 20 membri (pres. Jean-Bernard Münch), nominati dal Consiglio fed. Nel 2012, 11 siti in Svizzera erano iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'umanità, pilastro delle attività dell'UNESCO, di cui otto culturali e tre naturali: il centro storico di Berna, il convento di S. Giovanni di Müstair e l'abbazia di San Gallo (tutti nel 1983), i tre castelli, le mura e le fortificazioni di Bellinzona (2000), le Alpi sviz. Jungfrau-Aletsch (2001), il Monte San Giorgio (2003), i vigneti terrazzati del Lavaux (2007), la Ferrovia retica Albula/Bernina (2008), l'area tettonica di Sardona (2008), l'urbanesimo orologiero di La Chaux-de-Fonds/Le Locle (2009) e i siti palafitticoli preistorici nell'arco alpino (2011, 56 dei 111 siti si trovano in territorio sviz.).


Bibliografia
– R.-P. Droit, L'humanité toujours à construire: regard sur l'histoire intellectuelle de l'UNESCO, 1945-2005, 2005
60 ans d'histoire de l'UNESCO, 2007

Autrice/Autore: Nicolas Mathieu / cmu