No 5

Soldati, Giuseppe

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 30.5.1864 Neggio, morte 20.1.1913 Neggio, catt., di Neggio. Figlio di Antonio, medico, e di Giulia Rusca. Fratello di Agostino ( -> 1) e di Pio ( -> 6). ∞ Maria Rizzardi. Dopo il collegio Maria Hilf a Svitto, conseguì il diploma alla scuola secondaria professionale maschile di Friburgo. Nel 1886 emigrò negli Stati Uniti, dove si dedicò al commercio, poi su invito del fratello Silvio a Buenos Aires, dove assunse la direzione della casa farmaceutica Demarchi e Parodi, allora una delle più importanti dell'America latina. Intuendo le possibilità di sviluppo della città, acquistò vasti terreni, destinandoli all'allevamento, e diede vita ai quartieri di Villa Lugano e Villa Soldati (1908). Rientrato a Neggio all'inizio del XX sec., investì parte delle ricchezze accumulate in opere di pubblico interesse per la regione Malcantone, come la ferrovia Lugano-Ponte Tresa (1912) o la strada Magliaso-Neggio, disponendo inoltre un lascito di 150'000 franchi a favore della sua regione.


Bibliografia
– V. Chiesa, La ferrovia Lugano-Ponte Tresa [...], 1953, 37-39
Corriere del Ticino, 18.10.2008

Autrice/Autore: Gianmarco Talamona