No 1

Gunzinger, Josef

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 23.3.1892 Welschenrohr, morte 1.5.1970 Heiligenschwendi, catt. (abiur˛ nel 1960 per protesta contro la creazione di una scuola per l'infanzia catt.), di Welschenrohr (cittadino onorario nel 1962). Figlio di Melchior, orologiaio, e di Elisabeth Allemann. ∞ (1920) Rosalia Allemann, maestra di economia domestica. Dopo un soggiorno di un anno a La Chaux-de-Fonds, fece un apprendistato nell'atelier di orologi del padre a Welschenrohr, che rilev˛ nel 1920 e trasform˛ nella

GebrŘder Gunzinger AG. Nel 1924 inizi˛ la produzione di orologi della marca Technos e procedette a un continuo ampliamento della ditta, costruendo altri stabilimenti e aprendo nuove filiali. Nel momento di massima espansione (1970), la ditta impiegava 450 persone ed esportava in tutto il mondo, spec. in Brasile e Giappone. Venduta alla General Watch Company nel 1971, la Technos cess˛ l'attivitÓ nel 1980. G. fu cofondatore della Federazione dei fabbricanti di orologi della Svizzera ted. (1924) e membro radicale del municipio di Welschenrohr (1917-31) e del Gran Consiglio solettese (1921-25). Figura patriarcale (il "re del villaggio") impegnata in ambito sociale, fu una figura esemplare di imprenditore dotato e politico radicale dell'epoca d'oro dell'industria orologiera del XX sec., la cui importanza oltrepass˛ i confini di Welschenrohr.


Bibliografia
– U. Fink (a cura di), Fleissige Hńnde. Uhrenindustrie in Welschenrohr und im Thal (1880-1980), 2000
– C. Schmid, U. Fink, źAufstieg und Niedergang der Uhrenindustrie in Welschenrohr╗, in JbSolG, 73, 200, 117-177

Autrice/Autore: Urban Fink / ato