15/10/2007 | segnalazione | PDF | stampare
No 1

Chevrolet, Louis

nascita 25.12.1878 La Chaux-de-Fonds,morte 6.6.1941 Detroit (Stati Uniti), catt., di Bonfol, dal 1915 cittadino statunitense. Figlio di Joseph Félicien, orologiaio, e di Marie-Anne Angéline Mahon. ∞ (1905) Suzanne Treyvoux, figlia di Louis, pellicciaio a Parigi, e di Marie Burlat, direttrice a New York di un negozio di pelletteria parigino. Dopo il trasferimento del padre a Beaune (Borgogna) nel 1887, C. lavorò dal 1889 ca. nelle officine meccaniche Roblin; fra il 1895 e il 1899 corse con successo sulle biciclette della marca venduta dal suo principale. Attorno al 1893 ebbe luogo il suo primo incontro, divenuto leggendario, con un'automobile. Dopo aver lavorato in diverse officine meccaniche di Parigi (1899-1900), emigrò in Canada (1900) e negli Stati Uniti (1901), dove divenne un idolo per i suoi successi come pilota da corsa e costruttore di automobili. Nel 1905 vinse la sua prima gara con una Fiat; nel 1906 si trasferì alla Durracq e nel 1907 alla Buick, dove fu al contempo costruttore e direttore del reparto corse. Nel 1911, per portare a termine la costruzione della sua Classic-Six Comfort-Limousine, creò, insieme al finanziere William Crapo Durant, la Chevrolet Motor Company of Michigan. Dopo la loro separazione, nel 1913 la marca C. passò alla Durant General Motors (GM). C. tornò alle gare sportive e sviluppò il modello Frontenac, che vinse la 500 miglia di Indianapolis (Stati Uniti) nel 1920 e nel 1921. Nel 1921 fondò la Chevrolet Brothers Manufacturing Company, che produsse in serie la vettura sportiva Frontenac e più tardi, per incarico di Henry Ford, l'auto da corsa Fronty-Ford. Dal 1927 al 1930 sviluppò il motore per aereoplani Chevrolair. Dopo la bancarotta della sua impresa in seguito alla Grande crisi, C. lavorò come meccanico presso la filiale C. della GM dal 1932 al 1934. Nel 1975 venne inaugurato il C.-Memorial a Indianapolis e nel 1991 la piazza Louis C. di Bonfol.


Bibliografia
– P. Barras, L'aventure L. Chevrolet, 1991
– J. Chevalley, Chevrolet, un nom, une famille, 1992

Autrice/Autore: Thomas Fuchs / lta