No 1

Rüdlinger, Arnold

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 16.5.1919 Ganterschwil, morte 16.11.1967 Basilea, rif., di Nesslau. Figlio di Johann Arnold, modellista di ricami e pittore, e di Anna Katharina Rutz. ∞ (1965) Pia Federspiel. Cognato di Jürg Federspiel. Dopo la maturità a San Gallo (1940), studiò storia della letteratura ted. e storia dell'arte a Berna e Basilea. Diresse le Kunsthallen di Berna (1946-55) e Basilea (1955-67), riuscendo in entrambi i casi a imporre un nuovo orientamento; sotto la sua egida soprattutto la Kunsthalle di Basilea ebbe un ruolo importante sulla scena artistica intern. Divenuto celebre per l'originalità delle sue mostre, R. si interessò al modernismo classico e in particolare all'arte contemporanea sviz. ed estera. Dal 1956 fece parte del comitato sviz. del Consiglio intern. dei musei. Con l'esposizione Neue amerikanische Malerei a Basilea (1958), R. contribuì significativamente al successo dell'espressionismo astratto in Europa. Sostenne giovani artisti sviz.


Bibliografia
– B. von Meyenburg-Campell, A. Rüdlinger, 1999

Autrice/Autore: Anna Katharina Bähler / ggm