Ittingen, sacco di

L'arresto del pastore rif. Johannes Oechsli, compiuto a Burg (presso Stein am Rhein) dal balivo di Turgovia (lo svittese catt. Josef Amberg), attivò l'alleanza di mutua protezione fra i com. di Stammheim, Waltalingen, Nussbaumen, Burg e Stein am Rhein. Migliaia di persone accorsero verso la Thur e poi alla certosa di I., dove sull'arco di due giorni (18 e 19.7. 1524) l'esacerbata passione religiosa e il malcontento sociale dei contadini portarono alla distruzione del convento (che poté essere ristabilito solo nel 1550). Il sacco di I. provocò un aspro conflitto fra i cant. conf., e solo a fatica si evitò una guerra. Malgrado la protesta di Zurigo, tre dei presunti capi - il vicebalivo Hans Wirth, di Stammheim, suo figlio Hans e il vicebalivo Burkhart Rüttimann, di Nussbaumen - furono condannati dagli altri delegati alla Dieta fed. e giustiziati il 28 settembre. Il sacco di I. fu un episodio precursore della guerra dei contadini che nel 1525 scoppiò nella Germania meridionale.


Bibliografia
– F. Günther, Der deutsche Bauernkrieg, 197510, 96
– P. Kamber, Der Ittinger Sturm, 1997

Autrice/Autore: Margrit Früh / vfe