20/01/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Montignez

Ex com. JU, distr. Porrentruy, dal 2009 fa parte del com. di Basse-Allaine insieme a Courtemaîche e Buix; (731: Montaniaco). Situato a poca distanza dalla strada Porrentruy-Delle su una pianura fertile circondata da foreste, comprende la frazione di Grandgourt, un tempo priorato, posta a sud ovest del villaggio. Pop: 245 ab. nel 1818, 357 nel 1850, 407 nel 1870, 318 nel 1900, 356 nel 1950, 249 nel 2000. Nel coro della chiesa di S. Martino è stato rinvenuto un sarcofago monolitico dell'epoca merovingia. L'abbazia di Bellelay possedeva importanti colonie nel com. Nel ME M. condivise i destini mutevoli dell'avogadria dell'Ajoie, integrata nel principato vescovile di Basilea alla fine del XIII sec. Durante l'ancien régime fece parte della giurisdizione (mairie) di Cœuve. Fu in seguito inglobato nei Dip. franc. del Mont-Terrible, poi dell'Haut-Rhin (1793-1813) e nel cant. Berna (baliaggio, più tardi distr. di Porrentruy, 1815-1978). Antica parrocchia dipendente dalla diocesi di Besançon fino al 1779, possiede una chiesa del XVIII sec. Il gran numero di costruzioni a graticcio del com. si deve all'influsso della vicina Alsazia. Dal 1836 M. è una commune mixte. Conobbe un modesto sviluppo industriale dalla fine del XIX sec. (orologeria e fabbrica di utensili di precisione, fondata nel 1881). All'inizio del XXI sec. conservava però il suo carattere rurale.


Bibliografia
– L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et les villages du Jura bernois, 2, 1863, 137-146 (rist. 1979)
– R. Ecabert, Das Herz der Gemeinde Montignez, ms., 1970

Autrice/Autore: Dominique Prongué / frm