No 4

Girod, Paul

nascita 17.4.1878 Friburgo, morte 6.12.1951 Cannes, catt., di Romont (FR), cittadino franc. dal 1910. Figlio di Ernest, avvocato, e di Antonie von Bœckh. Fratello di Charles ( -> 2). ∞ Clara Bachmann. Dopo il collegio Saint-Michel a Friburgo, studi˛ chimica alla scuola tecnica superiore di Winterthur. Inizi˛ la carriera professionale nel 1898 presso la fabbrica di maioliche di Albertville (Savoia), dove invent˛ un processo elettrometallurgico per la fabbricazione del vanadio (metallo) che miglior˛ le proprietÓ meccaniche dell'acciaio. Nel 1903 fond˛ a Courtepin la Soc. anonima elettrometallurgica processi Paul Girod, il cui trasferimento a Ugine (Savoia) fu finanziato da Alfred Borel (1904). Per la nuova sede l'architetto Maurice Braillard costruý una fabbrica e un villaggio industriale. Nel 1909 G. cre˛ la Compagnia delle ferriere e delle acciaierie elettriche Paul Girod. Lasci˛ Ugine nel 1922, fond˛ le Acciaierie Cogne-Girod in val d'Aosta (1923) e contribuý alla costruzione delle acciaierie della Lorena (1928-32). Nel 1938, anno in cui si ritir˛ dagli affari, deposit˛ un brevetto per la defosforazione. Fu sindaco di La Forclaz (Alta Savoia) dal 1929 al 1940. Promosse ist. e misure di carattere sociale quali i villaggi operai, le allocazioni fam. e gli ospedali. Cavaliere (1920) e ufficiale (1927) della Legion d'onore.


Archivi
– Fondo presso Archivio dipartimentale della Savoia, ChambÚry
Bibliografia
– O. S÷derstr÷m (a cura di), L'industriel, l'architecte et le phalanstŔre, 1997

Autrice/Autore: Marianne Rolle / ddo