Fregiécourt

Ex comune JU, distretto Porrentruy, dal 2009 forma con Asuel, Charmoille, Miécourt e Pleujouse il comune di La Baroche; (1136: Frigiscurth). Pop: 237 ab. nel 1818, 350 nel 1850, 240 nel 1900, 190 nel 1950, 133 nel 2000. Sono stati rinvenuti resti di un dolmen neolitico e una probabile necropoli merovingia. Durante il ME, F. condivise le sorti dell'avogadria dell'Ajoie, integrata nel principato vescovile di Basilea alla fine del XIII sec. Annesso alla giurisdizione (mairie) di Alle dal XVI sec., poi ai Dip. franc. del Mont-Terrible (1793-1800) e dell'Haut-Rhin (1800-14), dal 1815 al 1978 F. fece parte del baliaggio, in seguito del distr. bernese di Porrentruy. L'abbazia di Lucelle e il vescovo di Basilea si contesero l'eredità del casato dei d'Asuel dopo la sua estinzione alla fine del XV sec. e si spartirono la decima di F. nel 1482. Una cappella dedicata ai SS. Imerio e Uberto, menz. nel 1379, venne ricostruita nel 1612. Il villaggio apparteneva alla parrocchia di Charmoille, detta anche di La Baroche; staccato nel 1611 assieme a Miécourt, fu reintegrato nella medesima parrocchia nel 1802. Nel 1836 F. adottò lo statuto di commune mixte. Il villaggio è prevalentemente agricolo e dedito alla frutticoltura (ciliege e susine damaschine).


Bibliografia
– L. Vautrey Notices historiques sur les villes et les villages du Jura bernois, 2, 1863, 29-38 (rist. 1979)

Autrice/Autore: Dominique Prongué / gbp