Fontenais

Comune JU, distretto Porrentruy, situato a sud di Porrentruy, nei pressi delle sorgenti che nel XVI sec. alimentavano le fontane della città; (1148: Fonteneis). Il villaggio si estende in un piccolo vallone, sulle cui pendici sono stati costruiti quartieri residenziali. Il com. comprende la frazione di Villars-sur-F., alcune fattorie sparse e, dal 2013, Bressaucourt. Pop: 423 ab. nel 1809, 680 nel 1850, 1248 nel 1900, 1012 nel 1950, 1249 nel 2000. Pare che gli avvallamenti di Le Chételat celino le rovine di un castello dell'XI sec. F. condivise le sorti, piuttosto movimentate, della signoria dell'Ajoie, incorporata nel principato vescovile di Basilea alla fine del XIII sec. L'antica parrocchia di F. dipese dalla diocesi di Besançon fino al 1779, poi da quella di Basilea. La cappella di S. Croce, eretta nel 1455 a sud ovest del villaggio, fu un importante luogo di pellegrinaggio dell'Ajoie. La chiesa dei SS. Pietro e Paolo è stata ricostruita nel 1935; la sua architettura, il suo arredo e le sue decorazioni sono caratteristici del gruppo di artisti di Saint-Luc et Saint-Maurice, allora molto attivo in Romandia. Il castello, voluto nel 1740 da Jean Faber, medico del principe vescovo, ospita l'amministrazione com. Durante l'ancien régime il com. fece parte della giurisdizione (mairie) di Alle; in seguito appartenne alla Francia (1793-1814, Dip. del Mont-Terrible, poi dell'Haut-Rhin) e al cant. Berna (1815-1978). Nel 1836 adottò lo statuto di commune mixte. L'evoluzione demografica del villaggio, prevalentemente agricolo fin verso il 1850, fu fortemente influenzata dall'avvento dell'orologeria nella seconda metà del XIX sec. e dalla prossimità di Porrentruy, di cui F. costituì a lungo la periferia operaia. Nel 2000, più dei due terzi della pop. attiva, impiegata prevalentemente nel settore terziario e secondario, lavorava fuori com.


Bibliografia
– L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et les villages du Jura bernois, 2, 1863, 3-28 (rist. 1979)
– M. Voisard, Fontenais la Rouge, 1995

Autrice/Autore: Dominique Prongué / gbp