No 15

Burckhardt, Christoph

battesimo 10.6.1740 Basilea, morte 3.4.1812 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Christoph B.-Vischer, commerciante. ∞ (1764) Dorothea Merian, figlia di Daniel Merian-Sarasin, commerciante e membro del Consiglio. Entrato nell'azienda del padre (Christoph Burckhardt & Sohn), dopo la morte di quest'ultimo (1790) fond˛ nel Segerhof, che aveva fatto costruire (1788-91), la Christoph Burckhardt & Co. Nel 1790 B. aprý a Nantes una filiale della ditta, attiva spec. nel campo del commercio di cotone e della fabbricazione di indiane. Partecip˛ intensamente al contrabbando per eludere il blocco continentale, ed ebbe rapporti commerciali con l'Europa e oltreoceano; fra il 1782 e il 1817 la ditta prese parte alla tratta intern. degli schiavi, fra l'altro con le navi L'IntrÚpide e Le Cultivateur. Dal 1787 al 1798 fu giudice al tribunale di Basilea.


Archivi
– StABS
– Archivio Segerhof presso SWA
Bibliografia
ckdt. (Basel), 1990
– P. Fierz, Eine Basler Handelsfirma im ausgehenden 18. und zu Beginn des 19. Jahrhunderts, 1994

Autrice/Autore: Anna Carolina Hirzel-Strasky / vfe