25/08/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Asuel

Com. JU, distr. Porrentruy; (1136: Asuel; antico nome ted.: Hasenburg). Comprende il villaggio, a nord del passo di Les Rangiers, la cui cima (856 m) si trova sul territorio com., gli alberghi di Les Rangiers e di La Caquerelle e la zona residenziale di Malcôte. Pop: 361 ab. nel 1818, 444 nel 1850, 373 nel 1900, 278 nel 1950, 216 nel 2000. La signoria di A. costituiva uno dei quattro feudi giurati della diocesi di Basilea (feudi persi dal vescovo e che quest'ultimo giurava di recuperare nel capitolato elettorale). Gli A. erano avogadri ecclesiastici del capitolo di Saint-Ursanne e detenevano i diritti di patronato sul priorato di Miserez. Nell'XI sec. essi costruirono un castello, che venne abbandonato nel XVI sec. e di cui rimangono le rovine sullo sperone roccioso che domina il villaggio. A partire dal 1241, Bourcard, signore di A., cedette tutti i suoi feudi e beni al vescovo di Basilea in cambio di una rendita vitalizia. Gli A. si estinsero alla fine del XV sec. Durante l'ancien régime, il com. fece parte della giurisdizione (mairie) di Alle, nella diocesi di Basilea. Esso fu inglobato nei Dip. franc. del Mont-Terrible e del Haut-Rhin dal 1792 al 1815, in seguito nel distr. bernese di Porrentruy fino al 1978. Nel 1836 A. adottò lo statuto di commune mixte; si separò dalla parrocchia di Charmoille nel 1839, anno in cui fu costruita la chiesa, dedicata a S. Stefano. Fino al 1877, anno in cui venne inaugurata la linea ferroviaria, il passo di Les Rangiers era uno dei più frequentati del Giura. Il territorio del com. è tra i più vasti dell'Ajoie e comprende numerosi boschi e una cava di pietra a La Malcôte. Numerosi pendolari lavoravano principalmente a Porrentruy.


Bibliografia
– L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et villages du Jura bernois, 1, 1863, 8-14 (rist. 1979)

Autrice/Autore: Bernard Prongué / pcr