Goumois

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex comune JU, distretto Franches-Montagnes, dal 2009 parte del comune di Saignelégier. Il territorio com. comprendeva le località di Belfond e Vautenaivre, frazioni com. dal XIX sec. fino alla loro soppressione nel 1968. G. è un villaggio di frontiera fra Svizzera e Francia che si sviluppa sulle due sponde del Doubs; (1177: Gamoensis ecclesia). Pop: 174 ab. nel 1818, 262 nel 1850, 228 nel 1900, 156 nel 1950, 103 nel 1980, 158 nel 2000. Possesso del priorato di Lanthenans, G. fu ceduto (salvo la chiesa) dapprima ai conti de Montbéliard (1247) e poi ai de Montfaucon (1304), che fondarono la signoria di Franquemont. G., che dipese da quest'ultima fino alla sua dissoluzione (1780), fece parte della Repubblica rauracica (1792-93) e in seguito condivise le sorti delle Franches-Montagnes. Dopo che i de Montbéliard nel 1601 avevano imposto il luteranesimo alla parrocchia di G., il villaggio ritornò alla fede catt. nel 1658, quando fu riconosciuta la sovranità del vescovo di Basilea sul Franquemont. Nel 1783 G. fu unito alla parrocchia di Les Pommerats; nel 1830 i rif. furono autorizzati a praticare il loro culto sulla sponda franc. di G., dove si trovava la loro chiesa. La scuola è situata sulla sponda sviz. La località ha una vocazione turistica (canoa, pesca, passeggiate).


Bibliografia
– A. Bandelier, «Mémoire collective et histoire: la Réforme luthérienne dans la seigneurie de Franquemont», in Le Pays de Montbéliard et l'ancien Evêché de Bâle dans l'histoire, 1984, 141-159

Autrice/Autore: Claude Rebetez / ddo