Rebeuvelier

Com. JU, distr. Delémont; (1148: Rebonvillier; antico nome ted.: Rippertswiler). Villaggio situato a est della strada Delémont-Moutier; il territorio com. comprende la cima del Mont Raimeux (1303 m), il punto più alto del cant. Pop: 278 ab. nel 1818, 332 nel 1850, 392 nel 1900, 259 nel 1950, 220 nel 1980, 314 nel 2000. La parrocchia, menz. nel 1441, fu incorporata a quella di Vermes dal 1635 ca. al 1772 e di nuovo dal 1874 al 1935. La chiesa dei SS. Giovanni e Paolo venne ricostruita verso il 1720 (restauri nel 1959). R. - uno dei 13 villaggi liberi della valle di Delémont (principato vescovile di Basilea), di cui il capitolo di Moutier-Grandval possedeva una parte dei diritti di decima - fece parte durante il dominio franc. del Dip. del Mont-Terrible, poi di quello dell'Haut-Rhin (1793-1813), prima di passare al cant. Berna (1815-1978). Dal 1853 è una commune mixte. Nel XIX sec. a R. si trovava una vetreria. Dalla fine del XIX sec. la maggior parte della pop. attiva lavora fuori com. (fino al 1980 soprattutto nella fonderia di Choindez). Nel 2005 il settore secondario offriva quasi il 40% dei posti di lavoro nel com. (spec. nel settore della tornitura).


Bibliografia
– L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et villages du Jura bernois, 5, 1881, 399-422 (rist. 1979)
– F. Schifferdecker (a cura di), La verrerie de Roches, à Rebeuvelier, 2005

Autrice/Autore: François Kohler / frm