Pleigne

Com. JU, distr. Delémont; (1179: Plenna; antico nome ted.: Pleen). Situato su un terrazzo (809 m) a nord ovest di Delémont, in prossimità della frontiera alsaziana, comprende diverse antiche curtes dell'abbazia di Lucelle, la locanda di Moulin-Neuf, l'antico mulino di Bavelier (inizio del XVIII sec.) e il sito archeologico di Löwenburg. Pop: 368 ab. nel 1818, 443 nel 1850, 418 nel 1900, 434 nel 1950, 408 nel 2000. L'abbazia di Lucelle era la principale proprietaria delle terre, foreste e decime di P. Uno dei 13 villaggi liberi della valle di Delémont, signoria del principato vescovile di Basilea, P. fu ceduto in feudo ai conti von Thierstein nel 1389 e fu riscattato nel 1454. Incorporato nei Dip. del Mont Terrible e poi dell'Haut-Rhin sotto il regime franc. (1793-1815), fece in seguito parte del cant. Berna fino al 1978. La parrocchia, menz. nel 1188, fu unita a quella di Bourrignon (XVII sec.) fino al 1793. La chiesa dei SS. Pietro e Paolo venne ricostruita nel 1787 con un campanile a portico con cupola di stile bizantino. P. è un tipico villaggio agricolo, caratterizzato da numerose fattorie del tipo "devant-huis" (grande cortile coperto aperto sul fronte, che collega casa, fienile e stalle).


Bibliografia
– L. Vautrey, Notices historiques sur les villes et villages du Jura bernois, 5, 1881, 373-395 (rist. 1979)
– A. Daucourt, Dictionnaire historique des paroisses de l'ancien évêché de Bâle, 4, 1901, 194-209 (rist. 1980)

Autrice/Autore: François Kohler / cmu