Corban

Com. JU, distr. Delémont. Situato nella parte orientale della valle della Scheulte o val Terbi; (1184: Bathendorf; 1240: Corpaon). Pop: 314 ab. nel 1818, 392 nel 1850, 389 nel 1900, 375 nel 1910, 457 nel 1950, 402 nel 1980, 452 nel 2000. Nel 1892 nella località è stato rinvenuto un deposito monetario con 104 denari romani del I e II sec. d.C. Fino al 1797 C. fu una delle giurisdizioni (mairie, corte di giustizia) della prepositura di Moutier-Grandval e fece capo alla grande giurisdizione (mairie) di Courrendlin o Sous-les-Roches, rimasta catt. C. fece parte dei Dip. franc. del Mont-Terrible (1797-1800) e dell'Haut-Rhin, e dal 1815 del baliaggio, poi distr. bernese di Moutier. Dal 1853 è un com. patriziale. Com. limitrofo dopo i primi due plebisciti (giugno 1974, marzo 1975), il 7.9.1975 C. optò per il cant. Giura e nel 1976 fu annesso al distr. di Moutier, nel 1979 a quello di Delémont. Sul piano religioso, C. fece capo alla parrocchia di Vermes fino all'inizio del XVII sec. Malgrado abbia subito diverse trasformazioni, la chiesa parrocchiale di S. Biagio, costruita nel 1683, ha conservato elementi tardogotici. All'inizio del XX sec. l'economia di C. era ancora basata in larga misura su agricoltura e allevamento.


Bibliografia
– A. Daucourt, Dictionnaire historique des paroisses de l'ancien évêché de Bâle, 1, 1897, 146-152 (rist. 1980)

Autrice/Autore: François Kohler / czu