12/01/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Onex

Com. GE, sulla riva destra del Rodano; (1292: Onay). Pop: 261 ab. nel 1860, 279 nel 1900, 958 nel 1950, 2128 nel 1960, 13'524 nel 1970, 16'419 nel 2000. Nel 1972 e 1975 sono stati rinvenuti reperti di epoca romana. Nel ME il territorio di O. dipendeva in gran parte dal capitolo cattedrale di Ginevra, che l'aveva ottenuto in dono da Gérold, conte di Ginevra, fra il 1061 e il 1080. Dal 1412 è attestata una cappella intitolata a S. Martino. Durante la Riforma, le terre di O. passarono alla signoria di Ginevra e la cappella (ricostruita nel 1724) venne destinata alla celebrazione del culto rif. In seguito al trattato di Torino del 1754, O. tornò nelle mani dei Savoia e al cattolicesimo. La chiesa da allora fu utilizzata dai fedeli catt. Più tardi venne realizzata una cappella rif. (1853-54), la prima chiesa rif. costruita a Ginevra dopo la Restaurazione su terre che in precedenza erano appartenute al regno di Sardegna. In seguito all'annessione della Savoia alla Francia (1793), Bernex, O. e Confignon costituirono un unico com. politico. Incorporato al cant. Ginevra nel 1816 nel quadro del trattato di Torino (Communes réunies), O. si separò da Bernex (1850), poi da Confignon e divenne un com. autonomo nel 1851. Il tracciato della nuova strada di Chancy comportò lo spostamento del centro del villaggio. L'abitato in seguito si sviluppò lungo questa arteria, dove dal 1884 passò la tramvia. Una macchina idraulica costruita da Charles Schmiedt, che sfruttava l'energia fornita dalla corrente del Rodano, fra il 1865 e il 1893 assicurò l'approvvigionamento idrico di O., Bernex, Confignon e Lancy. Alla fine degli anni 1950-60, il cant. Ginevra fu confrontato con una penuria di alloggi. Nel 1960 O. decise di accettare la richiesta del governo cant. di vendere un terreno di quasi 110'000 m² alla fondazione di diritto pubblico Cité-Nouvelle per la costruzione di alloggi sociali progettati come blocchi di immobili e torri abitative da nove a 15 piani. Il complesso edilizio fu una delle prime città periferiche ginevrine. Com. rurale fino agli anni 1950-60, in seguito fu caratterizzato dal settore terziario, che nel 2005 forniva quasi nove decimi degli impieghi a O. Nel 2000 nove decimi della pop. attiva di O. erano pendolari in uscita.


Bibliografia
Histoire d'Onex, 19842
– AA. VV., Onex: du village à la ville, 2002
– E. Golay, Onex 1851-2002, 2002

Autrice/Autore: Jacques Barrelet / cmu