No 6

Zschokke, Friedrich

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 27.5.1860 Aarau, morte 10.1.1936 Basilea, rif., di Aarau e Malans. Figlio di Peter Olivier ( -> 9). Cugino di Conrad ( -> 3), Erwin ( -> 5) e Richard ( -> 10). Nipote di Alfred ( -> 2), Emil ( -> 4) e Theodor ( -> 11). ∞ (1895) Natalie Dietschy, figlia di Johann Jakob. Studi˛ zoologia a Losanna e Ginevra (dal 1880), conseguendo il dottorato a Ginevra (1884) e l'abilitazione a Basilea (1887). Fu professore straordinario (dal 1889) e ordinario (1893-1931) di zoologia e anatomia comparata all'Univ. di Basilea (rettore 1900). Sotto la direzione di Z., l'ist. di zoologia, fondato nel 1895, divenne un rinomato centro di ricerca e di insegnamento. Compý studi di parassitologia, idrobiologia e zoogeografia dell'Europa centrale. Adolf Portmann fu il suo allievo pi¨ noto. Conosciuto anche per le sue numerose spedizioni scientifiche, Z. fu amico di Fridtjof Nansen, esploratore polare. Alla sua morte, grazie a un legato fu realizzata la casa Zschokke presso Engelberg, che ancora all'inizio del XXI sec. era a disposizione degli studenti dell'Univ. di Basilea. Membro dell'Acc. ted. di scienze naturali Leopoldina (dal 1892), fu insignito dei dottorati h.c. in medicina dell'Univ. di Basilea (1910) e di scienze naturali del Politecnico fed. di Zurigo (1920).


Opere
Die tierbiologische Bedeutung der Eiszeit, 1912
Vivat Academia: Erinnerungen an 40 Dozentenjahre, 1930
Archivi
– Fondo presso StABS
Bibliografia
ASESN, 117, 1936, 439-449 (con elenco delle op.)
BLAG, 915 sg.

Autrice/Autore: Hermann Wichers / cmu