24/06/2014 | segnalazione | PDF | stampare

Bardonnex

Com. GE, sulla riva sinistra del Rodano a sud del cant., alla frontiera franco-sviz.; (1153: Bardonacum). Il com., sorto nel 1851 dalla divisione di Compesières in B. e Plan-les-Ouates, comprende i villaggi e le frazioni di B., Charrot, Croix-de-Rozon (dogana), Compesières, Landecy, La Mure e Cugny. Pop: 666 ab. nel 1860, 708 nel 1900, 747 nel 1950, 2094 nel 2000. Ritrovamento di una villa romana a Landecy e di importanti vestigia romane nonché di un cimitero altomedievale. B. fece parte della signoria di Compesières e poi del baliaggio bernese di Ternier (1536-67), poi passò sotto la sovranità dei Savoia. Dopo il 1567 anche i villaggi di Evordes e Landecy, che in precedenza dipeendevano dal convento ginevrino di S. Vittore, passarono ai Savoia e a Ginevra; nel 1754 divennero parte del regno di Sardegna. Dopo il periodo franc., il territorio di Compesières, che comprendeva B., fu annesso al cant. Ginevra (1816). La chiesa di B. (dedicata a Nostra Signora nel XV sec.) era inclusa da una bolla papale del 1153 nei beni del priorato benedettino di S. Giovanni fuori le Mura; dipendente dal decanato di Vuillonnex, fu distrutta durante le guerre della fine del XVI sec. Da quel momento i catt. fecero capo alla chiesa di Compesières, i rif. di Landecy e Evordes a quella di Bossey (Dip. Alta Savoia, F). Una delle due fortezze di B. fu costruita nel XV sec.; l'altra, risalente ai sec. XV-XVI, venne completamente rinnovata tra il 1705 e il 1720; parzialmente distrutta nel 1810, fu rinnovata nel 1958. La scuola, il municipio e la casa parrocchiale si trovano a Compesières. Nel 1980, prima che venisse costruita la circonvallazione autostradale, a B. furono ancora recensite 22 aziende agricole, 12 aziende orticole e quattro aziende floro-arboricole. L'argilla di B., la cui estrazione era iniziata nel 1936, riforniva la fornace di Bellevue fino al 1946, poi la Tuileries et Briqueteries SA Bardonnex. Alla fine degli anni '50 la fabbrica impiegava oltre 300 operai; in seguito a misure di ristrutturazione il numero degli operai è stato ridotto a ca. 50 unità (1995).


Bibliografia
– J. Delétraz, La commune de Compesières de sa réunion au Canton de Genève en 1816 à sa division en 1851, [1952]
– R. Curtat, Bardonnex, 1982
– A. Brulhart, E. Deuber-Pauli, Ville et canton de Genève, 1985, 312-320 (19932)

Autrice/Autore: Dominique Zumkeller / vfe