No 1

Agassiz, Alexandre

nascita 17.12.1835 Neuchâtel, morte 27.3.1910 nell'Atlantico, rif., di Bavois. Figlio di Louis ( -> 4) e di Cécile Braun. ∞ (1860) Anna Russell (morte 1866). Dopo la morte della madre, nel 1849 seguì il padre a Cambridge (Massachusetts, Stati Uniti). Ebbe una formazione di ingegnere e zoologo e compì uno stage come agrimensore costiero. Fu poi assistente del padre al Museum of Comparative Zoology all'Univ. di Harvard (Cambridge), di cui divenne in seguito direttore. Nel 1866, in qualità di ingegnere minerario, acquistò alcune miniere di rame nel Michigan, nella regione del lago Superiore. Divenuto ricchissimo grazie allo sfruttamento delle miniere, poté finanziare ricerche, ampliare il suo museo e dedicarsi alla sua vocazione di zoologo e oceanografo. Nel 1860 cominciò a studiare la fauna costiera e scrisse una monografia sugli echinodermi. Con il suo piroscafo privato nel 1877 iniziò a compiere battute di pesca d'altura nel mare dei Caraibi; nel 1891 compì spedizioni analoghe nel Pacifico, nell'intento di confrontare la fauna marina presente al largo delle coste orientale e occidentale del Panama. Raccolse i risultati di queste ricerche in opere di splendida fattura, corredate da bellissime tavole da lui disegnate. Dal 1892 si dedicò all'esplorazione delle barriere coralline in tutti i mari.


Archivi
– Fondo presso Museum of Comparative Zoology, Univ. di Harvard (Stati Uniti)
Bibliografia
– G. L. Goodale, «Biographical Memoir of A. Agassiz», in National Academy of Sciences, Biographical Memoirs, 7, 1912, 291-305 (con elenco delle op.)
– G. R. Agassiz (a cura di), Letters and Recollections of A. Agassiz, 1913
DSB, 1, 71 sg.

Autrice/Autore: Heinz Balmer / vfe