24/01/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Fenin

Ex com. NE, ora villaggio del com. di Fenin-Vilars-Saules, dal 1848 distr. Val-de-Ruz; (1191: de Finilis). Pop: 11 fuochi nel 1531, 165 ab. nel 1870. Sono state rinvenute vestigia romane; la Vy Marchand, antica strada ai piedi della catena del Chaumont, seguiva probabilmente un tracciato romano. F. fece parte della signoria, poi giurisdizione (mairie), di Valangin. Nel 1488, quando Claude d'Aarberg concesse dei diritti d'uso nella foresta sui fianchi del Chaumont, formò una comunità con Vilars e Saules. La comunità fu disciolta nel 1865 e i tre com. si fusero nel 1875; il com. politico e il com. patriziale si unirono nel 1888. La chiesa, menz. dal 1191, è dedicata a S. Lorenzo; parrocchiale nel 1228, filiale di Saint-Blaise prima del 1453, fu unita a Engollon dopo la Riforma (1558). Il santuario fu ricostruito nel XVIII sec. e restaurato nel 1922, 1940-41 e 1984. A F. si praticano l'agricoltura e la selvicoltura. Nel 1794 la costruzione della strada Neuchâtel-Saint-Imier permise una migliore comunicazione tra i villaggi. La scuola è comune ai tre villaggi e a Engollon dal 1863. La sede signorile del XVI sec., detta Le Château, appartenne ai Meuron dal 1646 al 1820, poi ai Pury e ai Châtelain.


Bibliografia
MAS NE, 3, 1968, 195-205
– M. Evard, Fenin-Vilars Saules, 1888-1988, 1988

Autrice/Autore: Maurice Evard / pcr