Bacher, Théobald

nascita 17.6.1748 Thann (Alsazia), morte 15.11.1813. Nel 1777 giunse a Soletta come interprete e segr. dell'ambasciata franc. per la firma dell'alleanza franco-sviz.; durante i mandati degli ambasciatori Louis Heraclius Polignac, Jean Gravier de Vergennes e Charles Olivier de Vérac diresse de facto l'ambasciata, in parte come incaricato d'affari ufficiale. Simpatizzante della Rivoluzione franc., nel 1792 ricevette un ordine di espulsione poi revocato. A Basilea, dal 1793 organizzò un vasto servizio informativo a favore della Repubblica franc. Con François de Barthélemy diede un contributo essenziale alla conclusione della pace di Basilea (1795); quando Barthélemy fu nominato membro del Direttorio (26.5.1797), lo sostituì assumendo le mansioni di incaricato d'affari ufficiale nella Conf. Il 16.11.1797 fu promosso a incaricato d'affari franc. a Ratisbona (D), dove nel 1806 consegnò alla Dieta imperiale la nota di Napoleone sullo scioglimento dell'Impero. Nel 1810 gli venne attribuito il titolo di barone.


Bibliografia
– F. Otto, T. Bacher, 1910
– J. Tulard (a cura di), Dictionnaire Napoléon, 1989, 150 sg.

Autrice/Autore: André Schluchter / vfe