No 1

Estreicher, Tadeusz

nascita 19.12.1871 Cracovia, morte 8.4.1952 Cracovia, cittadino polacco. Figlio di Karol, direttore della Biblioteca jagellona di Cracovia, autore della Bibliografia polska. ∞ Elżbieta Kiersnowska. Dopo aver ottenuto il dottorato in chimica organica a Cracovia (1897), proseguì gli studi a Berlino, Lipsia e Londra sotto la guida di William Ramsay. Assistente (1899) e poi libero docente all'Univ. di Cracovia, inventò l'apparecchio per la liquefazione dell'idrogeno. Chiamato a Friburgo, fu professore di chimica minerale e generale (1906-19) e decano (1913-14). Strinse legami d'amicizia con artisti quali Stanislas Wyspiański e Jozef Mehoffer. Attivo nella propaganda polacca in Svizzera durante la prima guerra mondiale, fu uno dei principali collaboratori dell'Encyclopédie polonaise pubblicata a Friburgo a partire dal 1916. Nel 1919 rientrò in Polonia e divenne professore di chimica a Cracovia. Arrestato dai Tedeschi nel novembre 1939, rimase prigioniero a Oranienburg fino al 1940.


Bibliografia
La Liberté, 22.4.1952
Rocziniki Chemii, 26, 1952
Historia Nauki Polskiej, 4, 1987
Histoire de l'Université de Fribourg, Suisse, 1889-1989, 2, 1991, 696

Autrice/Autore: Halina Florkowska-Frančić / lor