Ponts-de-Martel, Les

Com. NE, distr. Le Locle; (1360: Martel). Situato sul versante settentrionale della valle di La Sagne e P., comprende in particolare le frazioni di Martel-Dernier e Petit-Martel. Il quartiere di Le Joratel fu incorporato a Brot-Plamboz nel 1920. Pop: 695 ab. nel 1793, 1687 nel 1850, 2189 nel 1870, 1957 nel 1900, 1508 nel 1950, 1297 nel 2000. ╚ stata rinvenuta una moneta romana di Claudio II il Gotico. I ponti che attraversavano la palude e il sentiero che portava a Morteau sono cit. nel 1376. La regione fu dissodata nel XV sec. come attestato dai contratti di affitto concessi dai conti de NeuchÔtel, spec. nel 1444 e 1473. I primi ab. sono menz. nel XVI sec. Sul piano ecclesiastico la regione fece capo a Pontareuse fino al 1652, quando fu istituita una parrocchia. Persone provenienti da La Sagne che abitavano nella zona ottennero nel 1614 il diritto di costruire una cappella, trasferita nel 1636 dove sorge la chiesa attuale, realizzata nel 1844. La comunitÓ parrocchiale, a cui si unirono ab. di Le Locle, Travers e Brot, fu trasformata in com. politico nel 1786. P. dipese dalla mairie di Rochefort e dalla signoria di Travers. Dal 1832 al 1848 nella localitÓ ebbe sede un tribunale civile. Nel corso del XIX sec. il villaggio conobbe uno sviluppo industriale a seguito dell'insediamento di fabbriche di orologi, mentre le frazioni conservarono il loro carattere rurale. Durante le due guerre mondiali nella zona paludosa fu estratta la torba. Il sentiero didattico della torbiera del Marais-Rouge (1998), nel 1991 inserita nell'inventario federale delle paludi di importanza nazionale, e quello che attraversa il paesaggio palustre di P. (2000) permettono di scoprire le bellezze naturali della regione e la storia dell'estrazione della torba. Nel 2005 il settore primario forniva il 22% dei posti di lavoro nel com., il secondario il 18%.


Bibliografia
MAS NE, 3, 1968, 304-308
Les Ponts-de-Martel, 2009

Autrice/Autore: Germain Hausmann / cmu