Planchettes, Les

Com. NE, distr. La Chaux-de-Fonds, che si estende dal Doubs fino al versante settentrionale del Pouillerel, a nord di La Chaux-de-Fonds; (1455: Les Planchotes). Pop: 430 ab. nel 1850, 535 nel 1870, 495 nel 1900, 313 nel 1950, 225 nel 2000. Il territorio faceva parte del Clos de la Franchise, creato nel 1372 da Jean II d'Aarberg nell'ambito della colonizzazione del Giura neocastellano e fu probabilmente dissodato nel XIV sec. da ab. di Le Locle, La Sagne e Les Brenets. P. era costituito da due quartieri: il Grand Quartier (ovest) faceva parte della giurisdizione (mairie) di Les Brenets, mentre Dazenet (est) della giurisdizione di Le Locle e in seguito anche di quella di Les Brenets (1821). Il com. venne istituito nel 1812 e incorporato completamente nella giuridizione di La Chaux-de-Fonds nel 1832. La comunità e la chiesa rif. risalgono al 1702, la chiesa catt. venne costruita nel 1877. Dal 1547 a P. sono attestati mulini. Nel XVIII sec. si coltivava l'orzo e, in minor misura, l'avena e il frumento. Sui pascoli venivano ingrassati bovini destinati alle macellerie di Ginevra e Basilea. Con i suoi numerosi boschi P. fu il principale fornitore di legname per le segherie della regione. Nel 2005 il settore primario forniva il 53% dei posti di lavoro nel com. La diga idroelettrica franco-sviz. di Le Châtelot, aperta nel 1953, è la più importante della valle del Doubs.


Bibliografia
– C. Perrenoud, Les Planchettes, 1962
MAS NE, 3, 1968, 381-384

Autrice/Autore: Dunvel Amélie Even / cmu