07/10/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Miège

Com. VS, distr. Sierre; (1226: Mieio; antico nome ted.: Miesen). Villaggio agglomerato circondato da vigneti sulla riva destra del Rodano, delimitato a est dal fiume Raspille, oltre il quale inizia la parte germanofona del Vallese. Pop: 280 ab. nel 1798, 283 nel 1850, 438 nel 1900, 591 nel 1950, 913 nel 2000. Sono state rinvenute tombe dell'età del Ferro e dell'alto ME. Appartenente nel XII sec. alla signoria episcopale di Sierre, in seguito M. divenne un visdominato e fu proprietà dei de Preux dal 1560 ca. al 1674. Menz. quale comunità di ab. dal XV sec., fece parte del terziere di mezzo nel territorio (Contrée) di Sierre (che a sua volta formava un terziere della decania di Sierre). Il com. fu istituito nel 1839, la cittadinanza nel 1872. Il palazzo com. (1631) venne ricostruito dopo essere stato distrutto da un incendio nel 1857. Sul piano ecclesiastico il villaggio faceva capo a Saint-Maurice-de-Laques (com. Mollens) fino al 1785, quando divenne parrocchia autonoma. La cappella intitolata a S. Barbara è menz. nel 1626; la chiesa fu ricostruita negli anni 1877-81 e ampliata nel 1932. La ricomposizione parcellare dei vigneti ebbe luogo nel decennio 1970-80. Nel 2000 il settore primario offriva oltre un quarto dei posti di lavoro. Dagli anni 1980-90 il com. si è trasformato in un'estensione residenziale di Sierre (nel 2000 i pendolari rappresentavano i due terzi della pop. attiva).


Bibliografia
– O. Conne, La contrée de Sierre (1302-1914), 1991
– F. Caloz, Miège ... mon village, 1994
– M.-C. Clavien, Histoire de Miège, 1999

Autrice/Autore: Hugues Rey / cmu