No 3

Wackernagel, Martin

nascita 2.1.1881 Basilea,morte 14.1.1962 Cottens (VD), rif., dal 1921 catt., di Basilea. Figlio di Rudolf ( -> 4). ∞ 1) (1911) Ilse Stach von Goltzheim, scrittrice; 2) (1953) Erika Schl÷ssin. Studi˛ a Ginevra, Basilea, Berlino e Gottinga (1899-1905), conseguendo il dottorato a Berlino con la tesi Darstellung und Idealisierung h÷fischen Lebens in den Holzschnittwerken Kaiser Maximilians I (1905). Fu assistente all'Ist. storico prussiano a Roma (1905-08). Ottenuta l'abilitazione a Halle (1909), divenne libero docente (1912), professore straordinario (1918) a Lipsia e professore ordinario a MŘnster (Vestfalia, 1920-48). Si dedic˛ a tematiche it., spec. di storia sociale, richiamandosi al concetto di Jacob Burckhardt di una storia dell'arte fondata sui compiti svolti dall'arte (Il mondo degli artisti nel Rinascimento fiorentino, 1938). Si occup˛ anche di arte contemporanea, che promosse tra l'altro quale direttore delle Soc. di belle arti di Lipsia e della Vestfalia.


Bibliografia
Festschrift M. Wackernagel, 1958 (con elenco delle op.)
– W. Hager, M. Wackernagel, Gedenkrede, 1962 (presso StABS)
– U. Albrecht et al. (a cura di), Arthur Haseloff und M. Wackernagel, 2005
– P. Betthausen et al. (a cura di), Metzler Kunsthistoriker Lexikon, 20072, 470-472

Autrice/Autore: Marianne Wackernagel / mdi