Wiler (Lötschen)

Com. VS, distr. Raron occidentale, nel Lötschental; (1363: Wyllere; 1396: Wiler). Racharten costituisce la parte più antica del villaggio. Pop: 172 ab. nel 1798, 150 nel 1802, 181 nel 1850, 228 nel 1900, 338 nel 1950, 488 nel 2000. W. condivise le sorti del Lötschental. Sul piano ecclesiastico fece parte della parrocchia di Kippel. La cappella della Presentazione di Maria è menz. la prima volta nel 1687. La cappella di S. Maria, costruita nel 1952, nel 1966 fu elevata a chiesa parrocchiale, a cui in seguito venne anche affiliata la cappella di S. Nicolao della Flüe sulla Lauchernalp. W. fu colpito più volte da catastrofi naturali, come le esondazioni del torrente Milibach (1876 e 2011). Nel 1900 un incendio distrusse tutte le case del villaggio. La realizzazione della strada di valle risale al 1953. La funivia della Lauchernalp (1972) e gli impianti di risalita diedero slancio alla località di Lauchern che divenne il centro turistico e sportivo della valle. Ancora all'inizio del XXI sec. W. vantava una ricca tradizione di teatro popolare e preservava le usanze tipiche del Lötschental (Segensonntag, Tschäggätä).


Bibliografia
– P. Jossen, Wiler mit Lauchern/Fischbiel im Lötschental, 1991

Autrice/Autore: Alois Grichting / cne