No 1

Gaggini, Domenico

nascita 1420/25 ca. Bissone, morte 29/30.9.1492 Palermo, di Bissone. Figlio di Pietro. ∞ 1) Soprana de' Savignone; 2) una Caterina. Viene identificato come allievo di Filippo Brunelleschi a Firenze, dove deve aver guardato anche all'opera di Lorenzo Ghiberti. Dal 1447 risulta attivo come architetto nel duomo di Genova con il nipote Pace, con il quale realizzò la decorazione scultorea della cappella del Battista (1448-56); un altro nipote, Elia, è cit. nel 1465. Dal 1457 al 1458 lavorò come scultore all'arco di Alfonso V d'Aragona a Napoli con Francesco Laurana. Dal 1459 risiedette a Palermo, dove restaurò alcuni mosaici della cappella Palatina (1460, 1462) e aprì un'ampia bottega, condotta poi dai figli - gli scultori Giovanni (nascita 1469/70) e Antonello (1478-1536) - e dai nipoti con maestranze locali e lombarde, che diffonderà il gusto per la raffinata decorazione scultorea e l'elegante statuaria religiosa in Sicilia fino alla metà del XVI sec.


Bibliografia
– H.-W. Kruft, D. Gagini und seine Werkstatt, 1972
DBI, 51, 235-240

Autrice/Autore: Laura Damiani Cabrini