No 5

Carlone [Carloni], Michele

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita prima del 1489, morte dopo il 1518, catt., forse di Rovio. Figlio di Battista. Attivo a Genova come scalpellino, scultore e architetto a partire dal 1490, anno in cui eseguì lavori nella Galleria dei marmi di Raffaele de' Fornari. Con il fratello Antonio, tra il 1501 e il 1504 lavorò alla cattedrale di S. Lorenzo e costruì il portale per il palazzo Pallavicino in piazza Fossatello (conservato al Victoria and Albert Museum di Londra); nel 1508 realizzò l'altare della chiesa di S. Domenico. Dal 1508 al 1518 soggiornò in Spagna, dove realizzò la trasformazione scultorea e architettonica del castello di La Calahorra, presso Granada. Nel 1518 è attestata la sua attività nel cimitero del duomo di Savona.


Bibliografia
– F. Alizeri, Notizie dei professori del disegno in Liguria, 4, 1870, 344 sg.; 5, 1870, 32 sg. (riprod. anast. 1975)
DBI, 20, 382

Autrice/Autore: Laura Damiani Cabrini