06/12/2006 | segnalazione | PDF | stampare | 

Hohtenn

Com. VS, distr. Raron occidentale; (1438: a dem Hotenne; fino al XVIII sec. per lo pi¨ Gestelberg, da Mons Castellionis). Situato sul versante nord della valle del Rodano, conta diverse frazioni, fra cui Laden. Pop: 107 ab. nel 1850, 170 nel 1900, 499 nel 1910 (costruzione della linea del L÷tschberg), 308 nel 1950, 200 nel 2000. Nel 1972 furono rinvenuti reperti sepolcrali tardoromani. Parte del priorato di Niedergesteln al pi¨ tardi dal 1248, H. fu eretto in parrocchia con Steg nel 1913. Una cappella dedicata a S. Barbara risale probabilmente al XVII sec.; la chiesa di S. Maurizio fu costruita nel 1961-62. A Laden Ŕ menz. nel 1661 una cappella dedicata alla Madonna. Attestato quale com. dal 1529, H. possedeva un palazzo com. (1707) e uno statuto com. (Bauernzunft) del 1714. I boschi e i beni comuni furono divisi fra Steg, Niedergesteln e H. nel 1852 e 1860. Nel XX sec. gli ab. di H. hanno gradualmente abbandonato l'agricoltura di montagna a favore del lavoro in fabbrica, svolto in particolare presso gli stabilimenti della Lonza a Gampel (dopo il 1897) e la fabbrica di alluminio di Steg (dopo il 1963). Nel 1913 fu aperta la stazione ferroviaria sulla linea del L÷tschberg, mentre fra il 1930 e il 1932 fu costruita la strada per Steg. La galleria del Mittal (1989) garantisce l'accesso al L÷tschental.


Bibliografia
– E. Imboden, Hohtenn einst und jetzt, 1975
– K. Anderegg, Siedlungsgebiet + Siedlungsbild von Hohtenn, ms., 1978 (presso MV)

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / dpo