Balabanoff, Angelica

nascita 7.5.1878 Cernigov (Russia, oggi Ucraina), morte 25.11.1965 Roma, isr., cittadina russa. Figlia di Isaac, ricco proprietario terriero e commerciante. Dopo aver conseguito il dottorato in filosofia e letteratura all'Université nouvelle di Bruxelles, studiò economia politica a Lipsia e Berlino; trasferitasi a Roma, seguì i corsi di Antonio Labriola (1900) e frequentò gli ambienti socialisti. Fortemente impressionata dalle dure condizioni di vita degli emigrati it. in Svizzera, si occupò a titolo gratuito del segretariato dell'Unione operaia di San Gallo (1902-04). A Lugano, con Maria Giudice, fu redattrice di Su, Compagne!, settimanale socialista destinato alle lavoratrici (1904-06). Nel 1904 divenne membro della commissione esecutiva del partito socialista it. in Svizzera. Nel 1906 si stabilì in Italia; fece parte del segretariato del partito socialista it. e dell'Ufficio socialista intern. Nel 1915 si trasferì a Berna; qui organizzò la conferenza intern. delle donne socialiste, che si tenne nel marzo dello stesso anno, e partecipò ai lavori preparatori per le conferenze di Zimmerwald (movimento di Zimmerwald) e di Kiental. Membro del comitato della commissione socialista intern., fu inoltre segr. della commissione socialista intern. di Stoccolma. Nel maggio del 1917 partì per la Russia, dove aderì al partito bolscevico. Il 16.10.1918 tornò in Svizzera in veste di rappresentante della Croce Rossa russa. I suoi contatti con la missione Berzin, con i socialisti it. e con la sinistra zimmerwaldiana suscitarono le proteste del governo franc.; il 12.11.1918 fu perciò espulsa dalla Svizzera insieme ai membri della missione Berzin. Nominata segr. della terza Internazionale, nel 1921 ruppe con i dirigenti bolscevichi e si trasferì nuovamente in Italia; in seguito visse in Francia, poi, dal 1926 alla fine della seconda guerra mondiale, negli Stati Uniti. Dopo il 1947 fu tra i dirigenti dell'ala socialdemocratica del partito socialista it.


Opere
Archiv für die Geschichte des Sozialismus und der Arbeiterbewegung, 1926, 1-176
La mia vita rivoluzionaria, 1976 (inglese 19683)
Bibliografia
– A. E. Senn, The Russian Revolution in Switzerland 1914-1917, 1971
– A. E. Senn, Diplomacy and Revolution, 1974
DBI, 34, 224-229
– H.-M. Habicht, Probleme der italienischen Fremdarbeiter im Kanton St. Gallen vor dem 1. Weltkrieg, 1977

Autrice/Autore: Marc Vuilleumier / gbe