Blatten (VS)

Com. VS, distr. Raron occidentale. Com. pi¨ alto del L÷tschental (1540 m), comprende le frazioni di Eisten, Ried e Weissenried; (1433: uffen der Blattun). Vi sono insediamenti abbandonati di una certa importanza, fra l'altro in localitÓ Geryn e KŘhmatt. Pop: 280 ab. nel 1798, 234 nel 1850, 274 nel 1900, 362 nel 1950, 281 nel 2000. ╚ stata rinvenuta una spilla dell'etÓ del Bronzo (non pubblicata). B., che nel ME e agli inizi dell'epoca moderna condivideva il destino del L÷tschental, nel 1898 si separ˛ dalla parrocchia di Kippel. La cappella della Visitazione di KŘhmatt (del 1654) Ŕ meta di pellegrinaggio regionale (altari di Johann Sigristen, numerosi ex voto). Dopo la demolizione della chiesa neogotica, costruita nel 1877, dal 1985 un nuovo edificio contrasta con le tipiche costruzioni vallesane a castello (Blockbau, XVI-XX sec.). Il forno del villaggio, la segheria e la casa com. sono testimonianze dell'antica autarchia e dell'orgoglio della comunitÓ. La crescita demografica ha comportato una forte emigrazione nel XIX sec. (servizio mercenario, personale a servizio) e nel XX sec. (industria, settore terziario). Fino agli anni successivi alla seconda guerra mondiale, l'agricoltura di montagna rappresent˛ la principale fonte di reddito. La costruzione di una strada carrozzabile nel 1954 ha segnato il passaggio ad attivitÓ lavorative nell'industria e nel terziario (pendolarismo quotidiano e settimanale). Dal 1910 la Fafleralp costituisce una meta turistica.


Bibliografia
– F. Bachmann, Blatten im L÷tschental, 1984
– P. Jossen, Blatten zwischen Bietschhorn und Petersgrat, 1994
– H. e L. Kalbermatten, Blatten, 1997

Autrice/Autore: Werner Bellwald / ato