No 1

Maryon, Edith

nascita 9.2.1872 Londra, morte 1.5.1924 Dornach, cittadina inglese. Figlia di John Simeon, sarto, e di Louisa Church. Nubile. Dopo le scuole a Londra e un soggiorno linguistico a Ginevra, si formò come scultrice alla scuola centrale di design di Londra. Fu attiva quale scultrice in Inghilterra e dal 1914 a Dornach. Tra le prime collaboratrici di Rudolf Steiner nella progettazione del Goetheanum, lavorò con lui anche nel campo delle arti figurative (studi per la celebre scultura Il rappresentante dell'umanità di Steiner). Progettò diversi edifici attorno al Goetheanum - fra cui le cosiddette case euritmiche -, e creò modelli in legno colorato dei movimenti euritmici. Durante il cosiddetto Convegno di Natale del 1923, fu nominata direttrice della sezione di arti figurative del Goetheanum, ma a causa della tubercolosi non poté assumere la carica.


Bibliografia
– R. Raab, E. Maryon, 1993
– R. Biemond, «E. Maryon», in Anthroposophie im 20. Jahrhundert, a cura di B. von Plato, 2003, 499-502

Autrice/Autore: Christian Bärtschi / ato