No 1

Faccini, Walter

nascita 18.7.1911 Rodi Fiesso (com. Prato Leventina),morte 4.5.1976 Locarno, catt., in origine cittadino it., di Ascona. Figlio di Osvaldo e di Giulia Cavalieri. ∞ Piera Maria Francesca Cetta, figlia di Angelo. Dopo la morte del padre, nel 1919, F. si trasferì da Faido a Roma, dove studiò architettura e medicina. Qui collaborò come caricaturista alla rivista satirica Marc'Aurelio; successivamente soggiornò a Parigi, dove per gli studi Pathé creò la figura di Felix le chat. Dal 1938 lavorò alla Mondadori a Milano come collaboratore della rivista umoristica Ecco settebello. Nel 1943 fuggì in Svizzera, dove fu inizialmente internato. Divenne collaboratore fisso della rivista Nebelspalter con lo pseudonimo di Wälti. F. fu anche fotografo, pittore, autore di pellicole televisive e pubblicitarie e giornalista.


Opere
Wälti und seine Figuren aus dem Nebelspalter, 1951
Pallino nel mondo dei mammiferi, 1954
Olimpicus, 1960
Bibliografia
Die Südschweiz, 6.5.1976
Nebelspalter, 18.5.1976

Autrice/Autore: Therese Steffen Gerber / sgh