No 1

Dall'Ongaro, Francesco

nascita 19.6.1808 MansuŔ di Oderzo (Veneto), morte 10.1.1873 Napoli, catt., di Treviso (Veneto). Figlio di Sante e di Elisabetta Fantin. Celibe. Scrittore e patriota it., dapprima ordinato prete svestý poi l'abito talare e si dedic˛ alla pubblicistica. Nel 1848-49 prese parte ai moti rivoluzionari di Venezia e Roma, dove entr˛ in contatto con Giuseppe Mazzini. Nel 1849 ripar˛ a Lugano, collaborando inizialmente alla redazione dell' Archivio triennale edito dalla Tipografia elvetica di Capolago. In seguito si urt˛ con gli esuli federalisti raccolti intorno a Carlo Cattaneo. Nel 1853 venne espulso dalla Svizzera perchÚ implicato nei tentativi insurrezionali mazziniani e si rifugi˛ in Belgio. Nel 1859 rientr˛ definitivamente in Italia. Fu autore di novelle e poesie d'ispirazione popolare e patriottica e di drammi fortunati come Il fornaretto (1846).


Bibliografia
– A. De Gubernatis, F. Dall'Ongaro e il suo epistolario scelto, 1875
DBI, 32, 138-143
– G. Martinola, Gli esuli italiani nel Ticino, 2, 1994, 459-462

Autrice/Autore: Carlo Agliati