26/11/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Betten

Com. VS, distr. Raron orientale; comprende gli insediamenti principali di B. e Egga, su un terrazzo solatio a 1200 m, e Bettmeralp (Terpetsch un tempo) a 1900 m; (1243: Bettan). Pop: 294 ab. nel 1850, 350 nel 1880, 311 nel 1900, 287 nel 1930, 373 nel 1950, 494 nel 1980, 449 nel 2000. Una comunitÓ di villaggio Ŕ menz. nel 1343. B. formava assieme a Goppisberg un quarto della decania di Raron orientale. Sul piano spirituale B. dipendeva da M÷rel; la cappella di S. Anna venne costruita nel 1571, quella di S. Giacomo, poi di S. Maria delle nevi, a Bettmeralp nel 1696/97. Nel 1748 venne creato un rettorato, il cui titolare fu nominato solo nel 1765. Nel 1910 fu fondata la parrocchia: la chiesa del Sacro Cuore venne costruita al posto della cappella di S. Anna, nel frattempo demolita. Nel XVII sec. era in funzione una miniera di piombo nella vicina Bader. Incendi colpirono B. nel 1676 e nel 1853. Dal 1930 ca. il turismo (teleferica nel 1951, strada carrozzabile nel 1985) trasform˛ rapidamente la struttura produttiva dell'antico villaggio rurale. Nel 1990 il 79% degli impieghi era assicurato dal settore terziario. Bettmeralp sta divenendo sempre pi¨ il fulcro del com. per quanto concerne attivitÓ economica e pop.


Bibliografia
– P. Arnold, Licht und Schatten in den zehn Gemeinden von Ístlich-Raron, 1961
MAS VS, 3, 1991, 178-207

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / oma