Val-d'Illiez

Com. VS, distr. Monthey; (1180: apud Yliacum; antico nome ted.: Vadelier). Situato a nord dei Dents du Midi, comprende il villaggio e insediamenti sparsi. Pop: 835 ab. nel 1850, 931 nel 1900, 1007 nel 1950, 1428 nel 2000. Fece parte della circoscrizione giudiziaria (métralie) d'Illiez, poi dell'omonima castellania savoiarda (XV sec.), che fu annessa al baliaggio (gouvernement) di Monthey dopo la conquista del basso Vallese da parte delle decanie nel 1536, poi al distr. di Monthey (1798). Ad eccezione del sollevamento generale del 1790 e dell'azione di Pierre-Maurice Rey-Bellet (detto il Gros-Bellet), gli ab. della valle, conservatori, si opposero agli esponenti della Giovane Svizzera nel 1840 e nel 1844 durante i combattimenti del Trient; quale rappresaglia subirono due occupazioni, una nel 1840 e l'altra nel 1847, dopo la sconfitta del Sonderbund. Fino al 1839 V. formava con Champéry una sola comunità, poi divenne autonomo. In origine V. faceva probabilmente capo alla parrocchia di Collombey; nel 1244 è attestata una parrochia de Ylies. Nel 1331 il vescovo di Sion donò, in cambio di Géronde, la parrocchia di V. all'abbazia di Abondance, che vi insediò due religiosi, un priore e un vicario o cappellano. Nel 1607 il vescovo riacquistò il priorato. Il parroco porta tuttora il titolo di priore. Champéry ebbe un rettore dal 1725 e divenne parrocchia nel 1854. La prima chiesa, probabilmente del XII sec., fu ricostruita nel 1434 (dedicata a S. Maurizio, menz. dal 1445) e nel 1687. Una cappella venne costruita a Champoussin nel 1997. Nel XIX sec la pop. era ancora dedita all'agricoltura (cereali, legumi, bovini). La strada carrozzabile venne aperta nel 1865, la linea ferroviaria Monthey-Morgins nel 1908 (fusione con quella di Aigle-Monthey nel 1946). Un servizio di autobus collega il centro con le stazioni di Les Crosets (sciovia nel 1959) e Champoussin, che fanno parte del comprensorio sciistico delle Portes du Soleil. Il turismo di V. (1579 posti letto a V. nel 2011, 3095 a Les Crosets, 1571 a Champoussin) si è sviluppato grazie a questi impianti e alla stazione termale in piena espansione dal 1983, la cui sorgente d'acqua calda sgorgò nel 1953 a seguito di un terremoto.


Bibliografia
HS, IV/1, 503 sg.

Autrice/Autore: Pascal Dubey / gbp