No 1

Snozzi, Luigi

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 29.7.1932 Mendrisio, di Bellinzona. Figlio di Tranquillo, veterinario, e di Angela Signorelli. ∞ (1961) Ursula Jenni, grafica, di Eggiwil. Ha studiato architettura al Politecnico fed. di Zurigo (1952-57) e si Ŕ poi perfezionato con Peppo Brivio e Rino Tami (1957-58). Titolare di studi a Locarno (1958), Zurigo (1975-88) e Losanna (1988), ha collaborato con Mario Botta, Tita Carloni, Aurelio Galfetti, Bruno Jenni, suo cognato, e Livio Vacchini. Tra i lavori pi¨ significativi di S. spiccano la riqualifica del nucleo storico di Monte Carasso (dal 1979) e diversi edifici abitativi (tra cui casa Kalman a Brione sopra Minusio, 1974-76 e casa Bernasconi a Carona, 1988-89). Ha insegnato nei Politecnici fed. di Zurigo (1973-75 e 2003-04) e Losanna (1985-97) e in diverse Univ. e scuole di architettura in Svizzera e all'estero. Membro tra l'altro della commissione cant. delle bellezze naturali (1962-74) e delle Acc. di belle arti di Berlino (1994) e Monaco di Baviera (1996), si Ŕ impegnato anche sul piano politico, partecipando attivamente alla fondazione del partito socialista autonomo (1969). ╚ stato insignito in particolare dei premi Beton 85, Beton 93 e Principe di Galles dell'Univ. di Harvard (1993) e del dottorato h.c. del Politecnico fed. di Zurigo (2008).


Bibliografia
Architektenlex., 499 sg.
– P. Disch, L. Snozzi: l'opera completa, 3 voll., 2003-2005

Autrice/Autore: Vanessa Giann˛