No 2

Sachs, Lisbeth

nascita 12.5.1914 Neuenhof, morte 13.8.2002 Zurigo, rif., di Ennetbaden. Figlia di Karl ( -> 1). Nubile. Conseguì il diploma di architetto al Politecnico fed. di Zurigo (1939), dove fu allieva di Otto Rudolf Salvisberg. Compì viaggi negli Stati Uniti e in Scandinavia. Influenzata dall'opera di Alvar Aalto (per il quale lavorò), dal 1939 fu architetto indipendente a Zurigo. Nel 1939 vinse il concorso per la progettazione del Kurtheater di Baden; costruito nel 1951-52, si caratterizza per la sua perfetta integrazione nel contesto spaziale. Realizzò abitazioni in legno geometricamente complesse, numerosi edifici pubblici e centri residenziali (con Werner Müller) nonché il padiglione delle belle arti per la SAFFA del 1958. Critico di architettura per la rivista Werk e per la NZZ, fece parte della SIA, dello Schweizerischer Werkbund e della Soc. sviz. delle pittrici e delle scultrici.


Archivi
– Fondo presso ETH-GTA
Bibliografia
Architektenlex., 466
– E. Lang Jakob, «Leben und Werk von L. Sachs», in Tec21, 43, 2002, 32 sg.

Autrice/Autore: Evelyne Lang Jakob / clu