06/01/2015 | segnalazione | PDF | stampare | 

Riddes

Com. VS, distr. Martigny, situato sulla riva sinistra del Rodano; (1001: Ride; antico nome ted.: Riden). Oltre al villaggio di R. (in pianura), comprende la frazione di Auddes, la stazione turistica La Tzoumaz (Mayens-de-R.) ed Ecône. Pop: 195 ab. nel 1802, 487 nel 1850, 892 nel 1900, 1262 nel 1950, 2197 nel 2000. Alla fine del XIX sec. fu rinvenuta un'importante necropoli del La Tène finale, utilizzata fino all'epoca romana, in cui furono ritrovati tra l'altro numerosi bracciali "vallesani" in bronzo. In origine proprietà della Chiesa di Sion e poi, dal XII sec., del conte di Savoia, nel ME R. fu un importante luogo di transito militare e commerciale grazie al grande ponte sul Rodano (pedaggio). Il visdominato di R., infeudato ai de Chevron e poi ai de Montheys, dal XIII sec. appartenne alla castellania di Saillon, formando da allora una circoscrizione giudiziaria (métralie); nel 1476 R. passò sotto il dominio delle sette decanie dopo la loro conquista del basso Vallese. Nel 1742 R. riscattò i diritti di taglia e di manomorta e nel 1798 divenne autonomo. La chiesa parrocchiale di S. Lorenzo (cit. dal 1153) appartenne all'abbazia di Ainay prima di essere incorporata nel 1580 alla mensa episcopale di Sion. Essa fu sostituita nel 1701 da una costruzione barocca, che servì da cripta dopo l'edificazione di una nuova chiesa nel 1972. Nel 1895 le suore di S. Giuseppe di Champagnole fondarono un pensionato a R., che assunse anche funzioni scolastiche (scuola materna e poi di economia domestica). Le suore hanno lasciato R. nel 2009. Fino alla fine del XX sec. R. visse soprattutto di agricoltura di montagna; i lavori di correzione del Rodano, iniziati a metà del XIX sec., svilupparono anche le coltivazioni in pianura. Due consorzi, Chassoure e Etablons, si spartirono i territori montani. Tra il 1892 e il 1922 Ecône accolse la prima scuola agraria del cant. L'arrivo della ferrovia (1860) favorì tra l'altro l'insediamento di numerose imprese commerciali come la casa vinicola Maye nel 1889 (oggi Les Fils Maye SA), di aziende elettriche a Ecône (sfruttate dalle Forces motrices de Mauvoisin) e a Bieudron (chiusa dal 2000 al 2010 in seguito a un incidente) e di una fabbrica orologiera (ancora esistente). Dal 1942 una teleferica collega R. a Isérables. La costruzione di una sciovia nel 1950 segnò l'inizio della stazione turistica, che grazie alla sua vicinanza con Verbier conobbe un notevole sviluppo. Dal 2009 la stazione fa parte dell'offerta turistica della Verbier/Val de Bagnes-La Tzoumaz-Pays du St-Bernard SA. Nel 2005 il settore primario offriva il 16% e il secondario il 29% dei posti di lavoro a R.


Bibliografia
– B. Monnet, Riddes, 2007

Autrice/Autore: Bernard Monnet / fga