07/02/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Leukerbad

Nell’edizione a stampa questo articolo Ŕ corredato da un’immagine. ╚ possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. VS, distr. Leuk, situato in una conca ai piedi del passo della Gemmi a 1404 m e attorniato dalle pareti rocciose della Gemmi; (1229: Boez; poi Balnea, Thermae, Baden). Nel XX sec. nei dintorni del vecchio nucleo del villaggio si Ŕ sviluppato un ampio insediamento formato da alberghi, bagni termali e chalet. Pop: 557 ab. nel 1850, 613 nel 1900, 505 nel 1950, 1431 nel 2000.

Sono stati rinvenuti reperti di epoca romana. Colonizzato da Burgundi e Alemanni (toponimi neolat. e germ.), prima del 1798 L. (com. dal 1315 ca.) costituiva, insieme al com. di Leuk, un terzo della decania di Leuk. La torre di Maenchet risale al ME. L. dipese in un primo tempo dalla parrocchia di Leuk; nel 1484-86 venne costruita la chiesa dedicata a S. Barbara, elevata a parrocchiale nel 1501. Nel 1864 fu edificata la nuova chiesa di S. Maria. Oltre alla parrocchia catt. ne esiste anche una rif., cui nel 2000 faceva capo il 10% ca. della pop. I bagni termali godevano di vasta notorietÓ nella Conf. giÓ alla fine del XV sec. Tra le ca. 20 fonti esistenti, la pi¨ importante Ŕ quella di S. Lorenzo (51 gradi). Dal XVIII sec. L. conobbe un costante sviluppo quale stazione di cura. Tra il 1739 e il 1741 fu ampliata la strada della Gemmi, che collegava L. con l'Oberland bernese, e nel XIX sec. la strada verso la valle del Rodano. Nel 1915 la localitÓ venne allacciata alla rete ferroviaria con una linea che conduceva fino a Leuk, sostituita dal 1967 da corse di autopostali. Filovie portano da L. sulla Gemmi (dal 1957) e sul Torrenthorn (dal 1971). Tra le pi¨ importanti strutture della stazione di cura figuravano gli alberghi Maison Blanche (fondato prima del 1719) e Des Alpes (1826) e vari stabilimenti termali (l'Heilbad; il Werrabad, detto anche Junkerbad; l'Armenbad, aperto nel 1876, dal 1979 denominato Volksheilbad; lo ZŘrcherbad). A un periodo pi¨ recente risalgono le cliniche per la cura dei reumatismi (1959-61) e della poliomielite (1962) e le terme alpine di S. Lorenzo (1993-2002). La trasformazione di L. in localitÓ turistica (in particolare per gli sport invernali) venne promossa, tra l'altro, dalla Soc. alberghiera e termale, costituita nel 1896. Ingenti investimenti compiuti negli anni 1980-2000 (tra l'altro per il centro sportivo, il municipio e l'autosilo) furono all'origine di un forte indebitamento, in seguito al quale L. Ŕ stato posto dal cant. parzialmente sotto amministrazione controllata (1998-2004). Dalla metÓ degli anni 1990-2000 ogni estate si svolge un festival letterario intern.


Bibliografia
– W. Lausberg, Die Gemmi, 1977
– M. Salzmann, N. Fellmann, Leukerbad, seine Geschichte, seine medizinische Bedeutung, 1964 (19863)
– S. Andereggen, Thermen, Themen und Tourismus, 1992
– W. Meichtry, Erinnern Sie sich? Leuk, 2002
– P. Uebersax, Erfahrungen und Lehren aus dem "Fall Leukerbad", 2005
– B. Zumofen, Die alten Badnerinnen und Badner, 2005

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / mku