Vernamiège

Ex comune VS, distretto Hérens, dal 2011 forma con Mase e Nax il comune di Mont-Noble; (fine dell'XI sec.: Vernamesia; antico nome ted.: Ferneisi). Situato sulla riva destra della Borgne in una radura a 1300 m di altitudine. Pop: 185 ab. nel 1850, 244 nel 1900, 330 nel 1950, 144 nel 2000. Sono state rinvenute vestigia risalenti all'epoca di La Tène. Dall'inizio del XIII sec. V. appartenne al vescovo di Sion e formò una giurisdizione (majorie) con Nax. In seguito fece parte della decania di Sion (XIV sec.-1798), del distr. di Hérémence (1798-1814) e poi di quello di Hérens. La cappella di S. Antonio è menz. nel 1461. V. dipese da Nax fino alla creazione di una parrocchia autonoma nel 1915 (chiesa del 1913). Tradizionalmente dedito all'agricoltura di sussistenza e all'allevamento, all'inizio del XXI sec. il villaggio tentava di frenare il declino demografico (iniziato negli anni 1960-70) orientandosi verso l'ecoturismo.


Bibliografia
– A. Gaspoz, J.-E. Tamini, Essai d'histoire de la vallée d'Hérens, 1935 (rist. 1999)
– G. Berthoud, Changements économiques et sociaux de la montagne: Vernamiège en Valais, 1967
– C. Raemy-Berthod, Les sanctuaires de Nax, Vernamiège, Mase et Saint-Martin (Val d'Hérens), 1997

Autrice/Autore: Catherine Raemy-Berthod / lsa