Reckingen (VS)

Ex comune VS, distretto Goms, dal 2004 al 2016 formò con Gluringen il comune di Reckingen-Gluringen, integrato nel 2017 nel comune di Goms; (1225: Requinguen). Unico com. del Goms situato su entrambe le sponde del Rodano, era suddiviso in tre insediamenti poco collegati tra loro. Pop: 390 ab. nel 1802, 342 nel 1850, 314 nel 1900, 365 nel 1950, 356 nel 2000. Con il ritrovamento di tombe a cista della cultura di Hallstatt (500 a.C.) nel 1838 e la scoperta di utensili, vasi e due lampade a olio di epoca romana nel 1941, R. è l'insediamento più a monte del Goms di cui è possibile ricostruire le origini protostoriche. Nell'VIII sec. la pop. celtica romanizzata fu germanizzata dagli alemanni. I più antichi diritti signorili appartennero al vescovo di Sion. I sodalizi creati dalla pop. rurale per amministrare gli alpeggi e i beni utilizzati in comune nel XIII sec. portarono alla formazione del com. Nel 1266 gli ab. si riscattarono dal pagamento dei tributi e nel 1339 acquisirono i diritti di signoria. I primi statuti com. risalgono al XVI sec. R. costituì uno dei nove quartieri (Viertel) della decania di Goms e uno dei quattro quartieri dell'ex grande parrocchia di Münster. Nel 1696 fu elevato a parrocchia autonoma. Nel luogo in cui sorgeva una cappella menz. nel 1414, venne costruita la chiesa parrocchiale della Natività di Maria (1743-45), il più importante edificio sacro in stile tardobarocco dell'alto Vallese. All'epoca dell'edificazione della chiesa R. divenne il principale centro dell'attività artistica del Goms, grazie alla presenza di costruttori di organi, intagliatori in legno e fonditori di campane. Nel 1749 una valanga rase al suolo la nuova casa parrocchiale e causò diverse vittime. Altre due valanghe nel 1970 distrussero numerose case e la cappella di S. Antonio (costruita nel 1690), travolgendo 48 persone e provocando 30 morti. Dopo la seconda guerra mondiale, l'artigianato scomparve progressivamente e il numero di piccoli agricoltori si ridusse sempre di più. All'inizio del XXI sec. il turismo aveva un ruolo importante. I due principali datori di lavoro di R. erano l'impresa di costruzione Walpen, attiva nell'edilizia e nel genio civile, e il DDPS (poligono della difesa contraerea a Gluringen).


Bibliografia
MAS VS, 1, 1976, 267-330
Reckingen, Dorf und Pfarrei, 1995
– F. Kreuzer, Goms, 19953, 337-344

Autrice/Autore: Robert Walpen / mdi