Fieschertal

Com. VS, distr. Goms; (1351: vallis de Vies). Situato nella valle del Weisswasser, comprende parecchie frazioni (fra cui Wichul, Zer Flie e Wirbul), le pi¨ elevate delle quali furono abbandonate dal XVII sec. Appartengono al com. di F. anche il ghiacciaio di Fiesch, il lago di Mńrjelen e lo Jungfraujoch. Pop: 138 ab. nel 1850, 181 nel 1900, 254 nel 1950, 255 nel 2000. I diritti signorili sulla valle, detenuti nel XIII e XIV sec. dalla fam. Blandrate, passarono attorno al 1404 al cavaliere Johann Thomas de Platea. La prima menz. di F. come communitas risale al 1351. Dal XV sec. fino al 1802 un Ammann amministr˛ la bassa giustizia in nome del vescovo; eletto dagli ab. della valle fino al 1646, svolgeva le funzioni di console del villaggio. Nel 1590 furono fissati i confini con Fiesch e nel 1662 fu disciplinato il diritto di cittadinanza. Fino al 1798 F. form˛, con Bellwald, uno dei nove quartieri (Viertel) della decania del Goms. Parte della parrocchia di Ernen nel ME, dal XVI sec. pass˛ a quella di Fiesch. La cappella di Nostra Signora a Wichul fu costruita nel 1688. Nel XVII e XVIII sec. fiorý il commercio dei cristalli. Nel 1965 fu aperta la strada carrozzabile; nel 1975 fu attivata la centrale elettrica di Flie. Dal 1970 F. beneficia dello sviluppo turistico di Fiesch.


Bibliografia
– A. Briw, Aus Geschichte und Brauchtum der Pfarrgemeinde Fiesch, 1961
– L. Carlen, Gericht und Gemeinde im Goms vom Mittelalter bis zur Franz÷sischen Revolution, 1967, 132-135
MAS VS, 2, 1979, 397-419
Heimattagung Fiesch-Fieschertal, 1981

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / ato